Fibra ottica: quale piano scegliere per andare veloci?

FTTC e FTTH sono due sigle che indicano due standard per la fibra ottica, dal quale si determinano poi le velocità massime che un’offerta può garantire.

Le offerte di fibra ottica si basano sul tipo di tecnologia adoperata. In genere la FTTC non va oltre i 200 Megabit al secondo, invece la FTTH arriva anche ad 1 Gigabit al secondo (1000 Megabit).

FTTH – Fiber To The Home (fibra in casa)

La fibra ottica è uno standard sempre più consolidato in tutto il mondo, seppure in Italia si stia diffondendo molto lentamente. Il passaggio dalla vecchia rete ADSL, basata sulla linea telefonica preesistente con doppino di rame ad una rete completamente nuova fatta di cavi in fibra ottica è ancora in atto. A contrario del tradizionale cavo, che può essere steso facilmente e ovunque, la fibra richiede particolari attenzioni ed arrivare ad un collegamento diretto casa per casa risulta molto difficile e costoso, specie nei centri storici dove ci sono forti limitazioni su lavori invasivi di questo tipo. Lo standard FTTH, dunque, rappresenta la completa sostituzione della rete telefonica in rame con una in fibra ottica, arrivando alla singola abitazione direttamente al modem.

 

FTCC – Fiber to The Cabinet (fibra alla cabina)

Lo standard FTTC, il più conosciuto tra gli standard alternativi, prevede che la rete fibra arrivi sino all’armadio stradale (cabina) e che poi si ripartisca nelle abitazioni tramite la rete in rame preesistente. E’ di sicuro un sistema economico e poco invasivo, con lo svantaggio principale di non garantire la qualità e la velocità della fibra ottica pura.

Risultati immagini per armadio tim fibra
Cabina telecom con estensione fibra

Altre tipologie

Esistono anche altri tipi di fibra ottica: FTTS ed FTTB. La prima è la “Fiber to the Street” e si intende il collegamento tra fibra e linea in rame per le strade. Mentre la seconda è la “Fiber To The Building”, in cui arriva direttamente la fibra ottica nel condominio, ripartendosi negli appartamenti con il doppino in rame.

Il progetto Open Fiber

Fortunatamente non saremo sempre costretti ad utilizzare la tecnologia FTTC. Il progetto Open Fiber di Enel ricorre ad una serie di tecniche innovative e meno invasive per la creazione dell’impianto FFTH.

Dunque, verificate sempre che nella vostra zona ci sia la fibra di tipo FTTH. In genere questo è presente nei piani dei gestori telefonici o, comunque, spetterà al supporto tecnico fornirvi il tipo di copertura e le velocità che si possono raggiungere.

 

Selling & Service S.r.l.

© 2020 - Selling&Service S.R.L. P.I.02644950731 • REA TA-160370 • Capitale I.V. € 100.000 • ©redits • Restyling and servicing by GrecTech Agency

Questo sito si avvale di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di privacy policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo con la navigazione in altro modo, acconsenti ad utilizzare i cookie. Per saperne di piu'

Approvo